La Corea sperimenta robot come guardie nelle prigioni

25 Novembre 2011

Unlike CCTV that just monitors cells through screens, the robots are programmed to analyze various activities of those in prison and identify abnormal behavior

Se prima scherzavo nelle news a proposito di robotica e suo utilizzo nella RL e non solo in un laboratorio o in una presentazione per la stampa… adesso le cose si fanno più vere e non mi viene più tanto da ridere… mi viene da esultare! ci sarò quando Skynet prenderà il sopravvento, sarò un vecchietto, ma ci sarò cazzo!

Un prototipo del robot sentinella coreano

La news è che la Corea ha confermato un trial di un mese nella prigione di Pohang in cui le guardie carcerarie più a diretto contatto con i carcerati verranno sostituite da dei robot.

Dei cazzo di robot.

Questi automi avranno il compito di vigilare i detenuti e riportare ogni comportamento anomalo alle guardie umane, a quel punto molte meno e richiuse in centri di controllo.

Per evitare una alienazione di queste guardie da parte dei detenuti si sta cercando di dare ai robot un aspetto il più possibile umano.

That’s a concern. But the robots are not terminators. Their job is not cracking down on violent prisoners. They are helpers. When an inmate is in a life-threatening situation or seriously ill, he or she can reach out for help quickly

What. The. Fuck?!? Certo non sono Terminator! Andava specificato. OMG.

Insomma stiamo vivendo un film di fantascienza, è ufficiale, il futuro sta arrivando cazzo.

via The Wall Street Journal

itomi

Antonio Moro a.k.a. itomi

Fondatore e capo redattore di Lega Nerd. Scrivo editoriali e recensioni su tecnologia, innovazione e pop culture. Mi occupo di UI/UX e direzione creativa, soprattutto su progetti web e gaming. Faccio cose e conosco gente su internet dal 1996. Più info su antoniomoro.com e itomicreative.com
Aree Tematiche
Attualità Real Life Robotica Tecnologie
Tag
venerdì 25 novembre 2011 - 22:39
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd